Condizionatore climatizzatore cassetta 4 vie LG 24000 btu GAS R32

lg

Climatizzatore Condizionatore LG Cassetta 4 vie Compact Inverter R32 24000 BTU art. CT18F.NQ0 / UUA1.UL0 pompa di calore completo di Unità esterna + Unità interna + Griglia PT-QCHW0 + Comando a filo. Classe energetica A++/A Gas R32.

Spedizione Gratuita

1.660,00  IVA inclusa

Esaurito

COD: CT24F.NB0 | UUB1.U20 Categoria:
Pagamenti sicuri

Condizionatore climatizzatore tipo cassetta 4 vie LG 24000 btu

Cassetta 4 vie composto da:

  • unità esterna – UUB1.U20
  • unità interna – CT24F.NB0
  • Griglia PT-AAGW0
  • Comando a filo

CONTROLLO A DOPPIA TEMPERATURA
La temperatura ambiente può essere rilevata in 3 differenti modalità:

  • Dal sensore posto nel comando a filo
  • Dal sensore posto sull’unità
  • Da entrambi i sensori, utilizzando come valore di riferimento il minore tra i due rilevati, ottimizzando la temperatura dell’aria interna, per un ambiente più confortevole.

Scambiatore di calore esterno Wide Louver Fin che conferisce un miglioramento dell’ efficienza di scambio in più rispetto ad un tradizionale scambiatore , in tubo di rame corrugato con alettature a pacco in alluminio, rivestito da un trattamento anticorrosione a bagno galvanico Black Fin per conferire una migliore resistenza alle piogge acide e alla salsedine nelle zone di mare. Prese d’aria protette da rete a maglia quadra dello stesso colore dell’ unità esterna. Protezione della sonda di rilevazione aria in alloggiamento dedicato.

Sistema di erogazione della capacità composto da N°1 Compressore ermetico di tipologia Twin Rotary Dc inverter ad avviamento diretto,
controllo lineare della capacità con un campo di azione compreso tra il minimo del 10% fino ad un massimo del 130%.

Se viene installato il modulo WIFI l’Unità interna diventa compatibile con gli assistenti vocali Google Home e Alexa.

Produttore:
lg

Peso 86 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Carrello
Torna in alto